Spiagge degli Alimini

alimini 1

Arenile degli Alimini (lago alle spalle)

Pochi chilometri a nord di Otranto, troviamo una lingua di terra che vede da un lato i Laghi Alimini (il Lago Grande e il Lago Piccolo) e dall’altro un lungo tratto di ampia costa sabbiosa protetta da boschi di pini. Per raggiungere le spiagge degli Alimini, sia che si tratti di resort turistici privati che di aree di spiaggia libera, è necessario lasciare il proprio mezzo in uno dei tanti parcheggi disponibili una volta lasciata la strada provinciale verso la costa e procedere quindi a piedi fino a raggiungere il mare. Nel caso delle strutture private, potrete lasciare l’automobile all’interno del resort per poi incamminarvi a piedi verso la spiaggia oppure aspettare l’arrivo di “trenini” organizzati, i cui orari variano da stabilimento a stabilimento.

Le spiagge degli Alimini presentano un’ampia estensione sia in lunghezza che in larghezza e dispongono anche di alte e bellissime dune naturali. Ammirerete uno degli arenili più belli d’Italia dove la sabbia e finissima e bianca. Sono numerosi i villaggi turistici in questa zona e non è un caso, citiamo ad esempio Serra Alimini 1 e 2, i Villaggi Smile, Bravo Club, Green Paradise, il Lido dell’Aeronautica, il Lido dei Pini ed altri. Ogni estate raggiungono il tutto esaurito grazie alla commistione perfetta tra organizzazione turistica e bellezze naturali. La lunghezza complessiva dell’arenile è di circa tre chilometri disposti in una grande mezzaluna. Raramente qui le temperature superano i trenta gradi anche in estate, grazie alla presenza dei laghi e di venti mitiganti. L’insieme rende queste spiagge ideali per le famiglie, sia con bambini che con ragazzi, i quali possono sempre contare sulle animazioni dei resort e possono così fare facilmente nuove amicizie. E nei rari casi in cui il caldo diventa insopportabile, si può anche scegliere di restare nell’area delle pinete o fare una passeggiata nel bosco.

alimini 2

Riva degli Alimini

Sempre sul tratto di costa degli Alimini è possibile vedere ad un certo punto, direttamente dalla spiaggia a dieci metri dalla riva, il relitto di una nave cargo spuntare come un iceberg tra le onde. Si tratta della nave greca “Dimitrios”, imbarcazione che all’epoca aveva 61 metri ed arenatasi il 19 dicembre del 1978 nelle secche del mare locale, da sempre particolarmente basso.  Oggi la Dimitrios è consumata giorno dopo giorno dalle onde ed è proibito avvicinarsi al relitto oltre una certa delimitazione, a meno di autorizzazioni.

A far da collante tra i due laghi ed il mare è il particolare tratto del “Ponte degli Alimini”, dove potrete vedere da un lato i laghi e dall’altro il mare aperto. Sotto, un piccolo istmo collega il mare ai laghi. Questi ultimi non sono adatti alla balneazione turistica e sono profondi 10 metri, qui vi circolano imbarcazioni di pescatori alla ricerca di triglie, dentici e calamari. Sono di origine naturale, il lago piccolo è di acqua dolce, alimentato probabilmente da numerose sorgenti, mentre il lago grande è salato. Le prime notizie sulla loro esistenza risalgono al Mille e Duecento in alcuni documenti di Federico II.

alimini 3

Il lago Alimini Grande al tramonto

immagine 1: By Colar (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons

immagine 2: flickr by Dott. Hydruntum licenza CC BY-ND

immagine 3: flickr by Dott. Hydruntum licenza CC BY-ND

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018: Otranto | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress